L’infiorata di Poggio Moiano

6km, 15 minuti
L’inizio di questa tradizione nasce con la stessa comunità dei Poggiomoianesi, che gettavano alla rinfusa i petali dei fiori per onorare il passaggio del Sacro Cuore di Gesù, all’inizio di luglio, in occasione della festa cristiana del Corpus Domini.
E’ ancora oggi il sentimento religioso a trascinare tutti gli abitanti del paese a continuare la tradizione di comporre quadri floreali per poi lasciare libero il passaggio alla solenne processione che distruggerà il lavoro di mesi di fatica.
Con il passare del tempo le tecniche si sono affinate fino a raggiungere risultati di alto livello artistico, sorprendenti per la bellezza delle composizioni.
Non c’è Poggiomoianese che in qualche modo non sia coinvolto in questa manifestazione: non solo come infioratore, ma anche nella fase di preparazione, come la raccolta, il “piluccamento”, l’essiccazione e la macinazione dei fiori.
L’Infiorata richiama oggi visitatori da molte parti d’Italia, ma anche artisti che si cimentano nella realizzazione dei tappeti insieme agli abitanti del paese.

back